Curia Provinciale OFM Conv. Sicilia - Via del Parlamento, 32 - 90133 PALERMO
COFEP
TU SEI QUI : Home/COFEP /

In cammino verso Gerusalemme

Al termine del mese di luglio, dal 29 al 31, abbiamo visto l’Oasi Francescana “Madonnina del Lago” riempirsi di giovani per venire ad ascoltare la Parola spezzata dal predicatore-biblista fra’ Francesco Cocco.

Un’esperienza che ha dato l’avvio a un viaggio spirituale che durerà circa tre anni, dove attraverso l’ascolto della Parola di Dio ci prepareremo per affrontare un vero e proprio pellegrinaggio a Gerusalemme.

Un percorso che avrà come obbiettivo non unicamente la visita della Terra Santa, ma prima di tutto un ritornare alle radici della nostra fede attraverso la Parola di Dio contenuta nelle Scritture.

Sono stati pochi ma intensi giorni dove – tra passeggiate mattutine e momenti di fraternità serali - i giovani partecipanti sono rimasti affascinati ed entusiasmati da come fra’ Francesco ci ha introdotti all’ascolto del primo libro del Pentateuco: la Genesi. Con minuziosità sono stati esaminati alcuni brani, parola per parola, che hanno suscitato curiosità negli ascoltatori.

Tante sono le chiavi di lettura che ci portiamo tornando a casa, in particolare ricordiamo lo slogan: “Prima la musica, poi le parole”. Come ha sottolineato fra’ Francesco Cocco, “I musicisti sanno che la musica non può essere ridotta allo spartito, ma per essere tale deve essere eseguita. Per la Bibbia succede esattamente la stessa cosa: se ci accostiamo ad essa solo per imparare qualcosa non ci siamo, bisogna che quell’avvicinarsi manifesti la necessità di un incontro. Per questo un vero approccio con la Bibbia non ci lascia mai come ci ha trovati, se passa per questa mediazione dell’esperienza esistenziale. Quindi, non bisogna fossilizzarsi sui singoli elementi cercando di capire tutto, bisogna vivere un’esperienza, così come una melodia necessiti di essere eseguita; finché non la suoni, rimane lettera morta. La Bibbia non è un cumulo di libri, ma è una Vita fatta testo che ti abbraccia”.

Il weekend biblico giovani, scandito dalla preghiera liturgica, dall'ascolto e dal confronto con la guida, è stato anche un tempo per condividere la gioia del camminare insieme. Molto vivaci sono state le serate trascorse insieme a cantare e scherzare, in particolare il sabato sera caratterizzato da un ricco barbecue nel giardino della struttura.

Pieni di curiosità e voglia di scoprire quello ci attende, continuiamo questo viaggio lasciandoci abbracciare dalla Parola che vuole a farsi carne in chi l'ascolta con fiducia.

Per partecipare agli altri eventi in programma clicca qui

 

 

L’evangelo della Misericordia

Dal 25 al 28 Luglio, abbiamo proseguito – sulla scia degli eventi formativi proposti e organizzati dalla COFEP – con gli Esercizi spirituali aperti a tutti incentrati su “L’Evangelo della Misericordia”.

Atterrato da Madrid, il biblista fra’ Francesco Cocco, ci ha raggiunti presso la nostra Oasi Francescana “Madonnina del Lago” di Pergusa per vivere insieme un incontro con il Signore mediante la Parola. Giorni appunto di grazia dove abbiamo avuto l’occasione di sperimentare come il Signore sceglie questa via povera per manifestarsi a noi.

In particolare, ci siamo avvicinati al Vangelo di Luca con una nuova lente, quella di chi apprende che i Vangeli non sono meri racconti sulla vita di Gesù, ma vere e proprie catechesi esistenziali che parlano ancora oggi ad ogni singolo uomo. E così ci siamo lascianti interrogare da alcuni brani scoprendo come la catechesi di Luca sia incentrata sulla Misericordia che non è né un sentimento, né un atteggiamento, né una teoria ma una “persona”. In Gesù si manifesta che cosa significa Misericordia.

Tempo di silenzio, pace e ascolto della Parola dove ancora una volta il Signore ha ricolmato i nostri cuori di gratitudine, attraverso questa opportunità dove Lui stesso ci è venuto incontro nutrendo la nostra fede di domande per non lasciarci alla superfice. Perché, come ci ha fatto riflettere fra’ Francesco Cocco: “La domanda suscita una risposta, dà adito ad altro perché possa esprimersi, la domanda ti apre il cammino. Dio non impone la propria verità, ma è qualcuno che propone.”

Continuiamo il nostro viaggio, lasciandoci stupire ancora una volta da Dio!

Per partecipare agli altri eventi in programma clicca qui

 

 

Creature nuove in Cristo

Si sono svolti a Carini, dal 18 al 23 luglio, gli esercizi spirituali per religiosi e religiose, guidati da Fr. Emanuele Rimoli, OFMConv., organizzati dalla COFEP e tenuti presso il nostro “Centro Kolbe”. 

Fr. Emanuele Rimoli, nato a Castrovillari (CS), vive ad Assisi ed è docente di Antropologia Cristiana e Teologia presso la Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” di Roma. Fr. Emanuele ha impresso alle meditazioni il suo stile cordiale e divertente allo stesso tempo, partendo da brani del Vangelo e offrendo spunti di riflessione per vivere il mistero della vita di Cristo nella vocazione alla vita religiosa. 

Molti spunti sono stati di grande ricchezza, in particolare quelli sul discernimento e sulla preghiera. Le giornate sono state scandite dalla preghiera personale, dalle riflessioni proposte da Fr. Emanuele, i pasti, la Celebrazione eucaristica, il tutto custodito dalla siepe del silenzio. 

Il luogo dove sorge il Centro Kolbe, immerso nella natura e con la spettacolare visuale del golfo di Carini, permetteva di entrare facilmente in un clima di meditazione che si spingeva oltre “l’orizzonte”. 

I numerosi religiosi e religiose che hanno preso parte agli esercizi sono tornati nei loro conventi con immensa gratitudine e gioia e con la speranza di vivere in pienezza e innestati in Cristo la nostra umanità perché cresca in ciascuno la vita divina.

Per partecipare agli altri eventi in programma clicca qui

 

 

Andremo a… Gerusalemme

Dal 12 al 17 Luglio si è tenuta a Carini presso la nostra Casa di spiritualità “Centro Kolbe” la Settimana Biblica in cui si è sperimentata la gioia di avere iniziato un viaggio biblico-spirituale incontro alla Città Santa, Gerusalemme. Un viaggio che si è da subito configurato come un vero e proprio viaggio dell’anima.

Guidati dalle sapienti riflessioni della bravissima biblista Rosanna Virgili, i partecipanti sono stati condotti alla scoperta di una Gerusalemme prima rigogliosa, poi adultera, e infine, grazie ad un Dio geloso e misericordioso, rinata come sposa amata.

Un viaggio vissuto nella concretezza della Scrittura attraverso le pagine dell’Antico Testamento, accompagnati dalla sapienza dei profeti e dalla storia del popolo eletto.

Una settimana di grazia e di fraternità dove la relazione e il confronto sono stati la base per l’inizio di un cammino verso… Gerusalemme!

Ci si è congedati con un arrivederci al prossimo incontro, poiché nel viaggio non conta tanto l’arrivare a destinazione, quanto il camminare insieme, condividendo nel percorso la vita e la fede.

Per partecipare agli altri eventi in programma clicca qui

 

Il Signore mi donò dei fratelli

Si è tenuta a Pergusa dal 27 Giugno al 2 Luglio la prima esperienza di questa estate degli Esercizi Spirituali aperti a tutti, guidata da fra’ Rocco Predoti della Custodia di Calabria e organizzata dalla COFEP presso la nostra casa di spiritualità, l’Oasi Francescana “Madonnina del Lago”.

Sono stati giorni di grazia e di fraternità in cui i partecipanti hanno alternato l’ascolto e la meditazione personale a momenti di confronto sul senso del vivere la fraternità oggi, riscoprendo un Vangelo che s’incarna nella quotidianità del vivere con i fratelli più prossimi che Dio ha messo dinanzi al proprio cammino. 

Una fraternità gioconda e attraente che si regge sui pilastri della Semplicità, della Discrezione, della Pazienza e della Mitezza d’animo. Una fraternità chiamata a trasmettere la bellezza e a praticare la cura reciproca, dove la crisi diventa occasione di portare il Paradiso in terra e l’incontro tra diversità diventa l’opportunità per sperimentare una nuova vita in Cristo.

Guardando a san Francesco, si è preso atto che la fraternità non è un’utopia, ma è possibile nella misura in cui ci si fa portatori con i fratelli della Grazia ricevuta.

Si è tornati a casa con nuovi stimoli e con la gioia di rientrare nelle proprie fraternità con un unico mandato: sé stessi, "carne" piena di Spirito Santo da condividere e portare agli altri.

Per partecipare agli altri eventi in programma clicca qui
 

 

Quattro serate online per tutti

 «Peggio di questa crisi c'è solo il dramma di sprecarla, chiudendoci in noi stessi» (Papa Francesco)

 

Spinta da questa provocazione di Papa Francesco, la COFEP (Commissione Provinciale per la Formazione, l'Evangelizzazione e la Promozione della Spiritualità e la Cultura Francescana dei Frati Minori Conventuali di Sicilia) propone quattro incontri settimanali online a partire dall'11 Febbraio a chiunque abbia voglia di parlare, ascoltare e condividere esperienze e testimonianze relative a questo tempo di crisi pandemica. 

 

Per partecipare e ricevere i link per i collegamenti online occorre compilare il modulo di iscrizione cliccando qui

 

 Per info si può contattare la COFEP ai seguenti recapiti :

🟢 WhatsApp - https://wa.me/3517326960 

🔵 Email - cofep@ofmconvsicilia.it

 

 

 

Capitolo Spirituale 2022

A causa del peggioramento della situazione pandemica il prossimo Capitolo spirituale per i frati della Provincia, inizialmente programmato in presenza a Carini dal 7 al 12 febbraio p.v. nella solita modalità di convocazione in due turni, sarà invece realizzato in modalità online. 

Titolo dell'incontro: “Noi non siamo costretti a vivere insieme”, rendersi presenza di Cristo: fraternità e sororità.

Gli incontri si svolgeranno in un unico turno. Il giorno 8 febbraio alle ore 10,00 sarà ascoltata la prima relazione; alle ore 16,00 la seconda. Dopo ogni relazione si potranno rivolgere alcune domande di chiarimenti alla relatrice. 

Il 9 febbraio, sempre alle ore 10,00 ogni comunità si riunirà in capitolo conventuale, per un momento di condivisione su una scheda che verrà offerta dalla relatrice per approfondire il tema trattato. Nel pomeriggio dello stesso giorno, sempre alle 16,00, sarà ascoltato quanto ogni comunità ha condiviso in collegamento ancora una volta con la relatrice.