Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Martedì, 12 Novembre 2019

Carini

Convento - Santuario - Parrocchia
Centro attività francescane

S. Massimiliano Kolbe

Villa Belvedere - CP 76
90044 Carini (PA)

Tel: 091/8661698
Fax: 091/8660112

web: www.centrokolbe.com

 

Visualizzazione ingrandita della mappa


 

Frati della Comunità

fra' Salvatore Pulizzotto: Guardiano, Rettore del Santuario e Parroco

fra' Luigi Gattuso

fra' Francesco Francaviglia


 

Storia

La presenza dei Frati Minori Conventuali a Carini risale al 1546, quando ebbero la prima sede nel quartiere Manganelli. Nel primo decennio del sec. XVII ottennero la chiesa di S. Rocco, già eretta nel 1575. Dopo alterne vicende - peste (1624), soppressione innocenziana (1652-1669) - il convento di Carini fu officiato regolarmente dai nostri religiosi fino al 1867, quando il convento fu trasformato in carcere mandamentale mentre la chiesa rimase aperta al culto per opera del clero locale.

La nostra Provincia per apprestare un luogo di villeggiatura per i chierici professi, nel 1953 acquistò dalla famiglia Briuccia, per interessamento del sig. Pietro Randazzo, il primo lotto della villa Belvedere, comprendente il castello, san Pietro e terreno adiacente, destinandolo a seminario estivo.
Nel 1963 acquistava il secondo lotto comprendente l'antica foresteria della villa. Aprendosi all'istanza delle nuove esigenze sociali nel 1964 faceva suo il progetto del p. Giorgio Leone e destinava la villa a centro attività francescane, avviando i primi lavori.
Quando in conseguenza del terremoto della Valle del Belice fu distrutto il collegio di Montevago, il Ministro provinciale ideò di destinare la villa a seminario minore della Provincia, progetto che per motivi logistici, non venne poi realizzato.
Nel 1972 compiuti i lavori, la villa venne inaugurata ufficialmente e destinata come nel progetto iniziale: Centro attività francescane P. Kolbe.
Successivamente nel 1973 venne restaurato il castello. Finalmente dal 1978 al 1982 il Centro venne ulteriormente ampliato con la costruzione di altri locali, di una chiesa e dell'Aula Magna necessari alla ricettività del Centro.
Il 21 ottobre 1983, il complesso venne inaugurato dal cardo Josef Glemp, arcivescovo di Varsavia e primate di Polonia. In questa occasione la chiesa fu dichiarata , santuario della diocesi di Monreale.
L'attività dei frati assorbe anche la pastorale santuariale, che è accoglienza dei pellegrini che giungono al Centro in grandi e piccoli gruppi. Le indicazioni autostradali portano al santuario tanti visitatori, un po' spinti da curiosità, un po' da esigenze di rivedere il proprio cammino di fede, di accostarsi al sacramento della Penitenza, o semplicemente per incontrare un sacerdote.
Le vetrate artistiche del santuario, che narrano a grandi linee la vita di S. Massimiliano Kolbe, sono occasione ai frati di opportune catechesi ai pellegrini, orientate a fare prendere coscienza della necessità di giocarsi la vita per realizzare il progetto che Dio ha su ogni uomo.
Grande sollecitazione catechetica ha anche la mostra permanente di pittura contemporanea dal tema "P. Kolbe: l'Olocausto".
Nel 1990 è stato creato un ampio anfiteatro per le manifestazioni ricreative.

About us

Provincia di Sicilia
dei Frati Minori Conventuali

Basilica San Francesco d'Assisi
Via del Parlamento, 32
90133 - Palermo 

Tel: 091/6172586
Fax: 091/6110036